Sistema dell’energia e della tecnologia

prospero è un territorio che ha  sole, vento, acqua e  legno per produrre la propria energia e che non spreca

Pur esistendo tre impianti fotovoltaici sui tetti di tre edifici pubblici, l’amministrazione attuale, in tutti questi anni, non ha messo in campo nessuna strategia “effettiva” in grado di ridurre i consumi energetici degli edifici pubblici; non ha peraltro neppure mai informato i cittadini, tramite riunioni pubbliche, avvisi o quant’altro, sulle potenzialità degli incentivi per produrre o risparmiare energia.

Nel nostro Comune sono innumerevoli gli impianti fotovoltici sui tetti delle case e innumerevoli sono gli accorgimenti energetici messi in atto dai nostri concittadini, ma tutto questo è avvenuto grazie alla iniziativa del singolo

Tant’è che anche il municipio, appena ristrutturato, è riscaldato e condizionato usando fonti energetiche fossili, e l’amministrazione non sa quant’è il deficit energetico del Comune, cioè quant’è l’intera energia che consumiamo e quant’è quella che produciamo.

Metteremo, quindi, in atto azioni per diminuire il consumo energetico degli edifici pubblici e aumentare la produzioni di energia da fonti rinnovabili.

Anche dall’illuminazione pubblica si potranno ottenere notevoli risparmi energetici tramite l’uso rigoroso dei regolatori di flusso e dotandosi di lampadine al led.

Apriremo una piattaforma on-line per il monitoraggio del bilancio energetico comunale

Avvieremo progetti coordinati per incentivare l’utilizzo da parte di aziende e privati delle fonti energetiche rinnovabili (solare, eolico, micro-idroelettrico, legno,…).

Nell’ambito del Contratto di fiume, favoriremo la riforestazione, a partire dalle aree prospicienti  la Livenza e le principali vie d’acqua.

La massa legnosa così e qui prodotta potrà essere usata per riscaldare tramite caldaie a biomassa.

Lo sportello informativo che realizzeremo per mettere i cittadini al corrente della vita amministrativa, conterrà anche indicazioni riguardanti tutto l’aspetto energetico, incentivi e metodologie di risparmio energetico.

Tutte queste azioni sono alcuni dei passi contemplati dai Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) previsti dalla Comunità Europea per ridurre le emissioni di CO2 in atmosfera, piani ai quali i singoli Comuni possono aderire volontariamente.

Il nostro obiettivo è diventare un Comune “virtuoso”, ossia aderire e mettere in atto tutti gli accorgimenti necessari per ottenere risparmi energetici significativi.

Andranno risolte in modo definitivo le criticità oggi presenti nel sistema di distribuzione dell’energia elettrica nel territorio comunale, in particolare a Campomolino alle prese troppo spesso con cali o mancanza di energia elettrica, come dovranno essere risolte le mancanze di copertura della rete di telefonia mobile.

Attiveremo, anche cercando forme di collaborazione con commercianti ed imprese del Comune, internet gratuita in tutti i centri abitati.

Useremo tutte le possibili tecnologie informative per rendere i nostri cittadini partecipi della vita amministrativa del Comune, cercando nel contempo di far si che essi non siano vittima della cosiddetta “separazione digitale” (incapacità di utilizzare gli strumenti tecnologici) che automaticamente ed irrimediabilmente purtroppo emargina chi non possiederà e, soprattutto, chi non saprà utilizzare i nuovi strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione.

 ESSERCI-simbolo Pubblicato 3 Aprile 2014

PDF24 Creator    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *