Consiglio comunale venerdì 30 novembre 2018: La Cronaca

Immagine

Premessa.
Bontà sua.maxresdefault

Finalmente un consiglio comunale convocato alle ore 20.30.
Dopo molteplici richieste delle minoranze, in quattro anni e mezzo, è il secondo a quest’ora (il primo nel 2016).
C’è da chiedersi: come mai?
Boh.

1. perché lui fa quello che vuole? e comunque il prossimo lo convocherà di nuovo alle 19.00hqdefault
2. perché il  segreventiduevirgolazero% non poteva prima? e comunque il prossimo lo convocherà di nuovo alle 19.00
3. perché fra poco è natale? e comunque il prossimo, anche se fosse il giorno di natale, lo convocherà di nuovo alle 19.00
4. perché pochi i cittadini presenti alle 19.00? e comunque il prossimo lo convocherà di nuovo alle 19.00 perché tanto erano pochi anche alle 20.30 (6 persone).

Boh. Staremo a vedere.

Tra il consiglio di fine ottobre e questo qualcosa si è mosso nella “politica” di gaiarine.
Tre dei quattro gruppi di minoranza hanno organizzato due riunioni pubbliche, una a gaiarine e una a francenigo, per rendere noto il loro operato ed esplicitare il loro “giudizio” sull’amministrazione che ci “governa” o per meglio dire ci “sgoverna” .

Un vero peccato la non presenza delle consigliere del gruppo della lega nord (tra l’altro non dovrebbe cambiare nome e chiamarsi lega salvini premier?), dato che , essendo state in maggioranza per circa due anni, avrebbero potuto portare qualche elemento di conoscenza in più sull’operato dell’amministrazione.

Da questi incontri, tra l’altro sufficientemente affollati, sono emerse, come era prevedibile, tutte le lacune di questa amministrazione, tante volte ribadite in consiglio comunale: come la mancanza di una visione strategica, il “disastro” della palestra double face, la riduzione o distruzione di servizi come il centro infanzia e la biblioteca, palestra e distruzione tra l’altro già iniziata dall’amministrazione precedente.

Come già riferito nella precedente cronaca, il sindaco, presente all’incontro di gaiarine, ha pubblicamente dichiarato che non si candiderà più.bella_notizia

E questa è una bella notizia, anzi bellissima.
 
D’altra parte la nostra critica politica non può far a meno di constatare che in questi quattro anni egli ha dimostrato, in innumerevoli occasioni, la sua inadeguatezza, la sua mancanza assoluta di trasparenza, la sua incapacità a comprendere e rivestire il ruolo di sindaco, la sua protervia e la poca predisposizione al rispetto delle regole democratiche.

Altrettanto pesante è la nostra critica politica nei confronti dei componenti della maggioranza che possiamo sintetizzare così: oltre che silenti anche incapaci..

Ora siamo pieni di macerie, un comune disastrato: sia all’interno del casa municipale (leggi personalart-2-Costituzionee e organizzazione) sia all’esterno, con servizi all’osso e da ricostruire, con un bilancio che permette poco, con diritti dei cittadini calpestati, come il diritto alla salute (leggi il non regolamento di polizia rurale)  e a vivere in un ambiente sano.

Poi invece ci sono i diritti rispettati, quelli di chi può “incidere” e che quindi può ottenere quello che vuole semplicemente perché “può”.

La ricostruzione è un lavoro faticoso, ma non impossibile.

I cittadini di gaiarine meritano un’amministrazione che, non solo sugli opuscoli elettorali, abbia una visione strategia dei servizi utili per cogliere le molte sfide e difficoltà dei tempi che percorriamo e per rendere la nostra comunità ambientalmente e socialmente sostenibile

Entriamo in cronaca.
Si fa l’appello.
Assenti: Capuzzo, Daniel e Fracassi (vedi qui)

1. Approvazione verbali seduta del 30 novembre 2018 (n. 34 e n. 35);
… il sindacotto, rivolgendosi ai consiglieri di minoranza, chiede se ci sono interventi …
… prende la parola il consigliere bressan chiedendo la votazione per singolo verbale in quanto relativamente al verbale 35 ha delle dichiarazioni da fare …
… il sindacotto accetta la richiesta e indice la votazione del primo verbale, il n. 34

Si vota
all’unanimità

…riprende la parola bressan«… bisogna riconoscere che nel verbale n. 34 c’è stata una puntuale verbalizzazione di quanto si è detto e per questo ringrazio il segretario … ma nel verbale 35 non è così … a parte qualche errore che va corretto … tipo … si scrive 35 euro invece di 35.000 euro (soldi per il braccio meccanico del trattore) … a parte questo manca parte del mio intervento … quanto da me detto sull’illuminazione di francenigo … non vengono riportate le risposte contraddittorie del sindaco e dell’assessore de zan … »

come da noi puntualmente “verbalizzato” nella precedente cronaca il sindacotto, alla domanda di bressan del perché non venisse più realizzata l’illuminazione in via bocca, aveva risposto “per scelta politica”, mentre la de zan aveva risposto per “scelta tecnica”

riprende bressan … «… questo siparietto andava verbalizzato … anche alcune osservazioni dei miei colleghi di minoranza e anche le mie relative al fatto che le variazioni di bilancio apportate sembravano essere “variazioni pre elettorali” non sono state riportate … c’è stato un dibattito piuttosto interessante … leggendo il verbale sembra che queste dichiarazioni non siano mai state fatte … »

… interviene il sindaccotto «… non c’è stato nessuna contrNasoneaddizione … tra me e la de zan … non c’è stato nessun siparietto …» … mente sapendo di mentire e anche un po’ alterato
«…non correggo il verbale …»
bressan prontamente … «… non ho chiesto la correzione del verbale … ma voterò contro … » …
interviene andreetta … «… io non parlo di siparietto … ma il verbale 35… ha delle lacune …»
la consigliera gava … «… condivido …» …

Si vota
maggioranza favorevole
Andreetta, Bressan e Gava contrari

2. Variazione al bilancio di previsione 2018/2020 ai sensi dell’art. 175
comma 5 d. Lgs. 267/2000 e suoi allegati.
… prende la parola l’assessore de zan che legge una ad una le variazioni …
… «… entrate … l’attività dell’ufficio tributi ha portato a maggior entrate irpef per 15.000 …»
bressan
«… trattandosi di quasi 15.000 euro, vorrei sapere se la cifra riguarda pochi accertamenti con cifre importanti o pure parecchi con somme piccole …»
de zan«… grandi e piccole de zan …»
andreetta
«… ha detto che sono accertamenti su 4 anni …»
de zan …
«…si tre/quatto anni …»… e continua «… maggior entrate per 1.700 euro per un rimborso dello stato … un aumento di 2.500 per pratiche edilizie … 2.500 per le carte d’identità elettroniche … questa cifra la troveremo anche in uscita nella spesa … per carte d’identità che andranno a scadenza entro il 31/12 … 68.000 euro per il servizio mensa … che troveremo anche in uscita per 78.000 euro … facendo l’appalto nuovo i genitori pagano direttamente l’azienda fornitrice … »
andreetta
« … vorrei fare un passo indietro e ritornare sulle carte d’identità… ha detto che la cifra è per le carte in scadenza entro il 2018 … questa variazione poteva essere fatta anche prima … »
de zan
«…è un discorso generale … se gli uffici hanno verificato a novembre la necessità di impegnare delle cifre … queste variazioni al 30 novembre è giusto farle anche per non trovarsi al 31/12 con avanzo di amministrazione … mi sembra giusto impegnare tutte le cifre possibili … »
andreetta
«… allora non mi sono spiegato … una carta d’identità costa 2 euro …»

de zan
«…no, 22 euro …»
andreetta
«… comunque stiamo parlando di un centinaio  di carte d’identità…»
sindacotto
«… stefano ti stai soffermando su delle piccolezze … andiamo avanti …»
ne nasce una acce
litesa discussione di cui riusciamo a riportarvi solo alcuni passaggi …
andreetta
«…no sindaco …»
sindacotto
«…andiamo avanti … andiamo avanti … dobbiamo stare qui un’ora a spiegarti … »
andreetta
«… siccome siamo qua a fare variazioni ogni mese … questa poteva essere fatta la volta scorsa …»
sindacotto
«…l’abbiamo fatta adesso …»
andreetta
«…si scalda per niente …»
sindacotto in tono perentorio rivolto alla de zan« … vai avanti …»

ormai non c’è nessuna parola da aggiungere a quanto più volte detto su questi atteggiamenti del sindacotto, non possiamo però ancora una volta non meravigliarci e chiederci cosa spinge una persona  che ha un importante ruolo istituzionalea a perseverare con atteggiamenti del genere  più volte stimmatizzati

…  si procede …
de zan …
«… euro ? ( non abbiamo capito la cifra) per il nuovo servizio svolto da Itaca per assistenza domiciliare… 2.100 euro per entrate cimiteriali … 770 euro contributo vigili del fuoco quote dell’anno scorso pagate a noi dagli altri comuni 50 per notifiche per altri comuni … 1.000 conto terzi … 4.984 per il censimento … euro ? contributo regionale per libri di testo … passiamo alle spese correnti … 1200 per manuteimage2nzione sede municipale… 1.000 euro per attrezzature… 4.000 euro per manutenzione veicoli comunali … 4.000 per acquisti materiali per operai … 11.000 + 4.4450 per adeguamento strumento urbanistico …1.000 euro per carburanti trattore … 1.300 euro spese telefoniche … 800 euro per laboratori per i bambini … 1.000 manutenzione scuola bus …3.100 per il cit per giroconto incentivi (fotovoltaico) … 1.000 per spese fotocopiatore … 2.500 per premi assicurativi… 2.500 per libri di testo … 500 per servizio internet scuola media … 500 contributo per genitori separati … 11.500 per energia elettrica … 78.000 per servizio mensa … 5.794 per rilevazione istat … carte d’identità abbiamo visto prima … 1.500 rimborso oneri di urbanizzazione …» …
il consigliere bressan chiede delucidazione in merito all’aumento di spesa sui due capitoli per le somme di 11.000 + 4.000 stanziate per lo strumento urbanistico che erano state tolte nelle variazioni portate in consiglio il 30 di ottobre …
de zan«… erano state tolte perché l’ufficio tecnico pensava di non poter portare il piano urbanistico in consiglio entro la fine dell’anno, ora invece sembra che ciò sia possibile … ha assicurato … »
bressan
chiede chiarimenti sui 11.000 euro di spesa in più per energia elettrica la de zan chiarisce che la spesa è per l’illuminazione pubblica non per scuole o altro…
bressan … «… l’altra volta c’è stata una variazione per le carte d’Identità di 2.700 in entrata e in uscita … questa volta …» …
de zan .…
«… ho chiesto anch’io …  mi è stato spiegatoche … gli uffici si sono resi conto che una parte dell’introito va al comune e una parte va allo stato … ora si sono sistemate le cifre tenendo conto di questo …
bressan
puntualizza … «…da quando sono partite le carte di identità elettroniche abbiamo fatto una serie di variazioni…» …
… il consigliere andreetta
«… il collega mi ha anticipato su 10.000 euro che prima mettete poi togliete … vorrei fare una domanda sperando che la risposta non sia “schizzata” ( si riferisce naturalmente alle risposte ottenute nel precedente intervento dal sindacotto, risposte sempre e comunque fuori luogo) … per lo strumento urbanistico c’è un motivo perché la prospettiva è cambiata…
de zan
«… no … i tecnici ora pensano di poter fare entro la fine dell’anno …» …
andreetta … «… si può sapere qualcosa di più su questo
strumento urbanistico? …» ..
sindacotto …
«… alla presentazione …  discuteremo netrasparenza-300x156l merito …»

e viva la trasparenza

.…andreetta«… speriamo non ci sia la sorpresa sotto l’albero di natale …»
 .…bressan per la dichiarazione di voto …  «… che dire … in questi anni siamo ormai abituati ad avere frequenti variazioni di bilancio  … in tutte le dichiarazioni di voto del mio gruppo uniti per gaiarine abbiamo usato tre frasi … “far tornare i conti” … “cifre buttate a caso …”mancanza di pianificazione strategia“… una schizofrenia da bilancio … facciamo una variazione il 30 ottobre … torniamo il 30 novembre … anche se si sono verificati degli eventi puntualizzati dall’assessore de zan … certe cifre potevano essere gestite nella precedente variazione … l’altra volta avevo detto che si trattava di una variazione di bilancio preelettorale … e annacquare quelle cifre all’interno di queste minutaglie penalizzava lo scopo di quella variazione …     … è grave affermare che ci si è accorti a novembre che solo una parte delle somme per le carte di Identità sarebbe rimasta nelle casse del comune… il fatto di mettere cifre così sembra servire per fare quadrare i conti … anche per il piano regolatore a distanza di un mese prima eravamo in ritardo nella consegna e spostiamo 10.000 euro e ora a distanza di un mese ne spostiamo 15.000 … 5.000 in più … questo ci lascia qualche perplessità … come gli incentivi gse gli abbiamo incassati l’altra volta ma escono questa volta … servivano per far quadrare i conti … spero che il prossimo previsionale sia un bilancio che tiene conto dell’esperienza di questi 4 anni e riporti cifre di un’analisi dei capitoli di spesa che possono essere calcolate con anticipo … ripeto questa variazione poteva essere accorpata alla precedente o viceversa … è una variazione che sostanzialmente serve per fare tornare i conti … il voto del gruppo sarà contrario …

prende la parola il consigliere andreetta che ringrazia il sindacotto non abbiamo capito per cosa … al ché il sindacotto risponde .… «… basta che non te vae fora dal seminato …»
ribatte andreetta «… sono un consigliere comunale … non si va fuori del seminato ma trovandoci sempre le stesse cose qualcosa di diverso bisogna pur fare … il collega bressan ha già detto quello che diciamo tutti quanti … mi è venuto in mente di andare a vedere in quest’ultimo anno cosa abbiamo fatto … dal 30 novembre 2017 al 30 novembre 2018 abbiamo votato 35 ordini del giorno escluse le approvazioni verbali … di questi 35 ordini del giorno
uno riguardava opere pubbliche …
… uno il regolamento sui giochi (macchinette per intenderci)
… due il piano di interventi del sindaco
… due le convenzioni segreteria comunale e revisore del conto

… quattro questioni edilizie di privati
… sei interrogazioni
… diciannove cioè il 54% hanno riguardato bilancio … bilancio … variazioni … variazioni … aliquote …
mi preme dire non che questi 19 su 35 siano tanti ma sottolineare l’assenza di altri argomenti … da qui viene fuori una povertà di idee di proposte … questa sera facendo il consuntivo di un anno è come una cartina di tornasole   … conferma quello che diciamo da tempo che questa amministrazione lavora sul mantenimento dello status quo … non guarda al futuro e dimostra di non avere alcuna idea e prospettiva di non andare aldilà del minuto mantenimento … il mio voto sarà contrario ….»
sindacotto (con sarcasmo) .…
«…la ringrazio infinitamente … grazie … prego consigliera gava …» …
andreetta ridendo si rivolge  al segreventiduevirgolazero%  …
«… scriva che mi ha ringraziato …» …
la consigliera gava dichiara il suo voto contrario

Si vota
maggioranza favorevole
Andreetta, Bressan e Gava contrari

si chiude in circa 40 minutmaceriei questo consiglio comunale  e non ci resta che aspettare il prossimo che potrebbe essereconvocato proprio in prossimità del natale e che potrebbe portarci qualche “regalo” a sorpresa per esaudire qualche “diritto” di chi “può” e magari calpestare i diritti di qualcuno che non “può”

chissà… non vi resta che venire a vedere …

Condivi
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF