Consiglio Comunale del 13/07/2012: cronaca

Un Ordine del Giorno nutrito, Conto consuntivo 2011 e Bilancio di Previsione 2012 in un colpo solo, ovvero: la verifica di come e per fare che cosa, nel 2011, l’amministrazione comunale ha speso i nostri soldi e come li spenderà e cosa farà nel 2012.
La sensazione provata è che questa amministrazione sia vecchia di 20 anni, non viva il presente che vede cambiare il mondo, e rimane appesa alla gru del cantiere: palestra double-face di Calderano e Piazze..
Nessun segnale di attenzione al presente: crisi, difficoltà di sopravvivenza delle persone, delle famiglie, dei commercianti, degli artigiani e delle imprese.
Nulla.
Tutto come l’anno scorso, come gli anni scorsi.
Nessuna idea, nessuna iniziativa per venir incontro alle difficoltà quotidiane dei cittadini di Gaiarine.
Nulla.. di nulla.

Appello.
Assente giustificata il Consigliere Rosada. Il sindaco accenna alle “giustificazioni” scritte inviate dalla Rosada, ma si guarda bene dal leggerle.
Noi per pubblica trasparenza ve le mettiamo a disposizione qui.
Arriveranno in ritardo Cappellotto, Alvaro Poles, Peruch, Masih, Modanese, se ne andranno strada facendo Modanese, Fantuz Giorgio, Cappellotto, Luisotto.
Si capisce subito che sarà un Consiglio “movimentato”: tra consiglieri che arrivano alla spicciolata, quelli presenti fisicamente ma improvvisamente svegliati dal torpore estivo e quelli che lasceranno il consiglio in corso, l’andirivieni suggerirebbe la presenza della Polizia Municipale a regolamentare flussi e spostamenti.

1) APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA DEL 24 APRILE 2012 (DAL N. 4 AL N. 9);
Il Consigliere Marco Poles chiede la votazione per ogni singolo verbale.
Il Sindaco mette in votazione il verbale n°4.
Il Consigliere Marco Poles dichiara che il voto contrario proprio e del Consigliere Scandolo, perché il verbale non ha riportato in modo esauriente le motivazioni della loro astensione.
Niente di nuovo: ormai conosciamo i verbali del segretario 33%, evidentemente incapace di annotare appunti adeguati alla redazione di verbali che riportino fedelmente l’andamento del Consiglio, limitandosi, quando assenti testi scritti, a stringate ricostruzioni a “memoria” i cui scarsi risultati si ripetono..
Si vota 9 favorevoli, 2 contrari
Verbale 5: si vota 11 favorevoli
Verbale 6: si vota 9 favorevoli, 2 astenuti (Marco Poles e Scandolo) in quanto non avevano partecipato al voto
Verbale 7: si vota 11 favorevoli
Verbale 8: (arrivati nel frattempo Cappellotto e Alvaro Poles) si vota 13 favorevoli (i due ultimi manco sanno per che cosa ma ubbidienti alzano la manina a comando)
Verbale 9: si vota 13 favorevoli

2) RINNOVO DELLA CONVENZIONE SEGRETARILE TRA I COMUNI DI TARZO – ZOLDO ALTO – GAIARINE. APPROVAZIONE DELLA NUOVA CONVENZIONE;
Come al solito il Sindaco (si sa che la maggioranza “silenziosa” non parla mai, vedi qui Chi parla ai consigli comunali) presenta il punto.. quattro parole per dire che «la convenzione rimane inalterata».
Allora il Consigliere Marco Poles (quasi inutile aggiungere il nome poiché l’altro Poles, Alvaro, in 8 anni non ha mai parlato in Consiglio comunale) chiede la lettura della convenzione. Il Sindaco, sempre lui, si mette a leggere ma si interrompe subito e rivolto a Marco Poles «Io leggo, ma la prossima volta legge chi chiede la lettura..»
Arrivano Peruch e Modanese.
Il sindaco riprende a leggere. Scopriamo che il Segretario è “in quota” Gaiarine per il 31% e non per il 33%. Chiediamo venia, non si può pretendere poi troppo da uno che è solo il 31%.
Marco Poles fa presente:
che la durata della convenzione è stata portata da tre anni a cinque,
che quando il segretario (il nostro 31%) viene a Gaiarine gli paghiamo il viaggio di andata e ritorno da casa sua
A questo punto entra il Consigliere Masih.
Il Sindaco risponde che la durata della convenzione è stata portata a cinque anni perché nel comune di Tarzo, titolare della Convenzione, si è votato a Maggio 2012, e pertanto il sindaco di Tarzo ha voluto che la durata della convenzione coincidesse con la durata del suo mandato.
Sulla contestazione delle spese di viaggio dice solamente «è la legge» e nulla più.
Ma quale legge?
Leggete questa Circolare e tenete presente che “dopo che la Corte dei Conti ha chiarito che le limitazioni al trattamento di missione introdotte dal D.L. 78/2010 non si applicano ai rimborsi delle spese di viaggio sostenute dai segretari comunali e provinciali titolari di sedi di segreteria convenzionata (si veda Deliberazione n. 9/CONTR/11), la Ragioneria Generale dello Stato con nota n.54055 del 21/04/2011 ha ritenuto opportuno fissare le modalità ed i limiti per l’effettuazione dei rimborsi.
In particolare:
• sono disapplicate tutte le disposizioni che permettevano i rimborsi chilometrici in base alle tariffe ACI; è possibile attribuire al segretario un’indennità chilometrica pari soltanto ad un quinto del costo della benzina verde per ogni chilometro;
nessun rimborso può essere attribuito per l’indennità di accesso, ovvero per il percorso tra l’abitazione del segretario e il proprio luogo di lavoro e viceversa;
• nelle convenzioni di segreteria devono essere stabiliti gli spostamenti del segretario tra una sede e l’altra, attraverso una programmazione delle presenze che riduca al minimo indispensabile gli oneri di rimborso per gli enti”.
Ora non ci è dato sapere se vengono applicate le tariffe Aci o un costo chilometrico pari ad 1/5 del costo della benzina verde, ma come evidenziato in Consiglio Comunale, ogni volta che il Segretario viene a Gaiarine gli paghiamo i circa 240 chilometri di strada. Checchè ne dica il Sindaco, secondo noi questa convenzione non è valida perché in aperta contraddizione con la normativa.

Antoniolli segnala la propria contrarietà ad un Segretario a tempo parziale, che il comune di Gaiarine si “merita” un segretario a tempo pieno e magari residente o almeno che non venga da lontano, per risparmiare almeno le spese di viaggio e dichiara il suo voto contrario.
Il Consigliere Scandolo fa suo l’intervento di Antoniolli e allora il Sindaco, in vena di battute, dichiara «andate più d’accordo adesso che siete tanti gruppi che prima quando eravate un gruppo solo», come se un Consigliere, nel concetto democratico di questo Sindaco, non potesse far sua un’opinione di un altro consigliere.
Si vota: 13 favorevoli, 3 contrari (Antoniolli, Marco Poles, Scandolo). Anche “el dòtor” Masih vota a favore, entrando a far parte ufficialmente della maggioranza, dimostrando come, ora che fa gruppo a sé, può scodinzolare in assoluta autonomia.

3) ESAME ED APPROVAZIONE CONTO DEL BILANCIO DELL’ESERCIZIO 2011;
Il Sindaco spiega il consuntivo … avanzo di Amministrazione di 608.000 euro, sforamento del patto di stabilità.
Marco Poles chiede la lettura della relazione del Revisore del Conto… il Sindaco stizzito risponde «leggila tu» e Marco Poles docilmente si mette a leggere (mentre non è la minoranza a farsi carico della lettura degli atti, ma colui che presenta il punto all’ordine del giorno deve darne ogni informazione utile, anche con la lettura dei documenti allegati, per far comprendere ai consiglieri e al pubblico di che cosa si stia parlando. Ma l’assessore al Bilancio sVenturin, è troppo timida per leggerla?)
Ci sono varie interruzioni, domande, chiarimenti, che così riassumiamo:
un avanzo di amministrazione (cioè soldi non spesi nel 2011) di 608.000 euro
uno “sforamento” del patto di stabilità di 2.017.000 euro, fatto che comporterà una serie di sanzioni: circa 100.000 euro di mancati trasferimenti, le spese correnti del 2012 non potranno superare la media degli ultimi tre anni, non si potrà più accedere a mutui, non si potrà assumere nuovo personale, ecc..
Tutto questo, dice Marco Poles «» per non parlare ..per aver realizzato e pagato opere come il Municipio e la ex-casa del Fascio tuttora inutilizzate..delle piazze..
Dichiarazione di voto del consigliere Antoniolli (ha un intervento scritto.. strano per Lui che va sempre a braccio). Comincia a leggere, legge velocemente e male, si intuisce che sono cose tecniche, non pare proprio farina del suo sacco, riferimenti importanti, da Corte dei Conti.. ma lette male, si intuiscono e non si capiscono, con accenni all’Iva e al controllo di gestione..
Al Sindaco arriva un foglietto, lo legge (un suggerimento?) e dopo pochi istanti sbotta «mi sembra di sentire la Rosada.. veniamo al sodo» e con sollievo di tutti (almeno quelli svegli) termina l’intervento di Antoniolli.

Il Consigliere Scandolo accenna al fatto che i Capigruppo non vengono mai convocati.
Il Sindaco riprende il tono mellifluo e ironico, del quale gongola immaginandosi spiritoso, e risponde canzonatorio «riunione dei capigruppo? con tutti i gruppi che avete fatto ci dovremmo riunire tutti, un conto è fare riunioni serie ma se fate come in consiglio.. fate ridere!»
Scandolo glissa e quindi chiede, riferendosi ai recenti eventi sismici emiliani, se le strutture delle scuole sono conformi alle norme sismiche.
Il Sindaco risponde che è in corso una ricognizione.
Dichiarazione di voto di Marco Poles, ne segnaliamo un passaggio: “..il patto di stabilità va comunque rispettato, ci sono delle regole e noi siamo per la loro applicazione se non si fossero rifatte le piazze il patto di stabilità sarebbe stato rispettato..
Dichiarazione di voto del consigliere Masih: … (ma dichiara in modo sommesso, educato, non ne abbiamo capita una parola).
Si vota: 13 favorevoli, Masih astenuto, Antoniolli, Marco Poles e Scandolo contrari.

4). APPROVAZIONE SCHEMI DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2012/2014 E DELL’ELENCO ANNUALE 2012 DELLE OO.PP. A NORMA DEL DECRETO LEGISLATIVO 163/2006 E D.M.INFRASTRUTTURE E TRASPORTI 9 GIUGNO 2005;
E siamo alle opere pubbliche per il triennio; le piazze sono un “Must” immancabile e dominano ancora..
2012 ricognizione della tratta del centro di Gaiarine delle fognature comunali, nuova palestra doube-face a Calderano.. (già, sempre quella)
2013 ampliamento asilo di Gaiarine, sistemazione incrocio via Molino/via Benedetti/via Mazzul a Francenigo
2014 Piazza Vittorio Emanuele, sagrato di Albina, Piazza delle scuole elementari di Francenigo
Antoniolli prende la parola: “le fognature del comune sono senza allacciamenti.. come intende muoversi l’amministrazione per incentivare i cittadini ad allacciarsi alla rete fognaria? E a cosa serve un depuratore se non ci sono prima gli allacciamenti alla rete..
Risponde il Sindaco.. «il mondo sta cambiando (ma daaaaai?!? Se n’è accorto?!?!?!) e tu sei fermo a trent’anni fa, le cose sono state fatte in modo corretto: prima il depuratore, poi le fognature e dopo gli allacciamenti..»  ma non risponde ad Antoniolli sugli allacciamenti e parte un confronto tra sordi (l’uno ancorato a trent’anni fa e l’altro a venti, un significativo scambio tra “vecchi”) sulle fognature, che non riproponiamo essendo già stato più volte riportato nei consigli comunali precedenti.
Interviene Marco Poles che chiede di quale tratta si vuole fare la ricognizione, il Sindaco parla della tratta in centro a Gaiarine il cui costo di manutenzione è a carico del comune, perché si sono cedute al SISP (l’ex Consorzio Sinistra Piave) tutte le tratte nuove, mantenendo le vecchie a carico del comune concludendo che « la politica degli allacciamenti va fatta bene» (ma come? Non si sa!).
Marco Poles ancora al Sindaco, ritornando sulla clamorosa palestra double-face di Calderano, se sia necessaria, indispensabile, se non ci siano altre priorità per il comune, e la risposta è ovviamente «NO» rafforzata da «tuti a Gaiarine ì vòl la palestra!».
Sarà vero?
Perché solo il Megalosindaco conosce le vere priorità del Comune di Gaiarine e dei suoi cittadini, e non ’sti tre poretti di consiglieri di opposizione, tre perché “el dòtor” ormai è dalla parte dei “prescelti”
Si vota: 13 favorevoli, compreso “el dòtor”, contrari Antoniolli, Marco Poles e Scandolo.
Se ne vanno Giorgio Fantuz e Liliana Modanese.

5) ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2012, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2012/2014;
È sempre il Sindaco ad intervenire.. quattro cose..
per l’Imu si presume di applicare le stesse aliquote proposte dalla legge (quindi senza aumenti, e senza riduzioni… d’altra parte le piazze vanno pur pagate)..
il contributo di 812.000 euro avuto come “comune di confine” sarà utilizzato per la palestra double-face di Calderano (d’altra parte chi stabilisce priorità e sperperi se non il Megasindaco?)
è stata indetta la gara per la realizzazione della mensa di Francenigo
è stata indetta la gara per gli arredi del municipio (soldi stanziati in ben due bilanci precedenti e utilizzati poi per opere murarie)
Marco Poles chiede se ci sono aumenti a carico dei cittadini per i servizi a domanda individuale; il Sindaco risponde di no, poi si corregge segnalando un piccolo aumento solo per il trasporto scolastico per la tratta Albina/Francenigo e Campomolino/Gaiarine..
Marco Poles chiede se ci sono state o ci sono richieste da parte dei cittadini di diminuzioni delle tariffe..
Il Sindaco risponde di no.. Tranne che per i pasti.
Si parla della cessione di alcuni immobili comunali e della riduzione dei loro valori di stima che non trova d’accordo Marco Poles, poiché per far cassa si può capire la necessità di vendere ma non “svendere”.
Il consigliere Masih chiede come mai ci sia una riduzione di 20.000 euro nel capitolo dei servizi sociali.. il Sindaco risponde perché non c’è più il contributo regionale ma forse ci sarà la possibilità di riottenerlo (ma non s’era detto che nel 2012, non ci saranno tagli a servizi, che tutto rimaneva finanziato come nel 2011?)
Marco Poles chiede se l’avanzo di 608.000 euro c’è ancora dato che, pur essendo già Luglio, nel bilancio di previsione non compare, i cittadini dovrebbero sapere come verranno spesi questi soldi;
risposte vaghe, bofonchiamenti, nessuna certezza.
Marco Poles richiede se si saranno detrazioni nell’applicazione dell’Imu;
risposte vaghe, nessuna certezza.
Siamo ancora una volta di fronte ad una “seria amministrazione” e un “sindaco serio” che presenta il bilancio di previsione a Luglio trovandosi impreparato e indeciso su tante voci di quel bilancio. Davvero un Sindaco che “programma, pianifica, amministra”.
Dichiarazione di voto del Consigliere Scandolo, e segnaliamo “.. il 13 luglio (oggi) si dovrebbe discutere di assestamento di bilancio e non di bilancio di previsione.. è evidente una programmazione carente..  il municipio non utilizzato.. l’ex casa del fascio inutilizzata.. palestra (double-face) di incomprensibile utilità, 1.100.000 euro spesi per niente, a cui andranno sommati i soldi che si spenderanno nei prossimi anni per la sua gestione, poiché le entrate non copriranno mai le spese.. per l’Imu non si conoscono ancora le aliquote applicate, mentre altri comuni le hanno già stabilite.. non ci sono investimenti e aiuti alle imprese.. mantenere la stessa copertura del 2011 per i servizi individuali vuol dire non capire le difficoltà delle famiglie.. non siamo d’accordo che si vendano gli immobili comunali.
Dichiarazione di voto di Antoniolli (questa volta a braccio, ed è sicuramente meglio):
.. Consiglio importante, ma condotto con la consueta arroganza. Già l’orario di convocazione delle 18.30 dimostra il poco rispetto nei confronti dei consiglieri e dei cittadini.. non c’è alcuni interesse al coinvolgimento dei cittadini nella stesura del bilancio di previsione, dimostrato dalle presenze in sala di sole due persone.. la nostra speranza è da sempre quella di coniugare democrazia e rapporto con i cittadini ma qui siamo all’opposto.. non capisco come facciano PDL e Lega a votare un bilancio dove le aliquote Imu sono al massimo..
Il Sindaco lo interrompe, accusandolo di dire bugie o mezze verità e di non esser informato come al solito.
Antoniolli: “ .. PDL e Lega come fanno ad accettare una tassa..
Il Sindaco lo interrompe «hai oltrepassato i dieci minuti concessi dal regolamento per ogni intervento»
Antoniolli: «di già?»
Il Sindaco «ti piace tanto parlare che non ti accorgi del tempo che passa»
Il battibecco continua un per un po’..
Dichiarazione di voto del consigliere Masih: ha un guizzo polemico “.. l’orario di convocazione è un impedimento al mio mandato di consigliere, faccio un lavoro che mi impedisce di essere presente in questo orario.. Chiedo che venga cambiato.
Anche il Sindaco fa una dichiarazione di voto: alcune perle “.. questa amministrazione ha realizzato in questi anni opere importanti mai realizzate prima (il che significa siamo stai i “meio” a buttar via denaro pubblico).. ha mantenuto tutti i servizi con una imposizione più bassa della provincia (che vuol dire: non abbiamo fatto nulla in più di quello che facevano gli altri).
Il consigliere Scandolo chiede di intervenire, il Sindaco risponde: «NO, io non ho replicato alle vostre barzellette» negando quindi la replica alle proprie storielle.
Si vota: 11 favorevoli, Masih astenuto, Antoniolli, Marco Poles e Scandolo contrari
Se ne va Cappellotto (orpo! C’era?)

6) CONCESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE AL COMITATO FESTEGGIAMENTI DI ALBINA;
Il Sindaco (e chi altri?) illustra: “.. il comitato chiede un diritto si superficie di 2.400 mq (par di capire voglia farci un bar, ma forse abbiamo capito male).
Il Consigliere Marco Poles segnala che “.. l’estratto di mappa non corrisponde ai mappali interessati” risposta: “Sarà già stato fatto il frazionamento
Ribatte Marco Poles: ”Prima della delibera?  e poi di  solito si concede il diritto di superficie e si approva anche il progetto o l’ampliamento, così è stato fatto per tutti comitati festeggiamenti, perché qui non è così?
Risposte vaghe.. un bar.. un angolo.. (ma su 2.400 mq ?)
Dichiarazione di voto del Consigliere Marco Poles: «Pur in mancanza dell’estratto di mappa corretto e pur in assenza di qualsiasi elaborato con indicato l’ampliamento esprimo voto favorevole». (che significa: si capisce poco o nulla della richiesta di 2.400 mq di terreno comunale e quel poco è pure irregolare ma non mi metto contro il comitato festeggiamenti di Albina. Coerente e trasparente!)
Si vota: favorevoli all’unanimità

7) RINNOVO ADESIONE DEL COMUNE DI GAIARINE AL POLO BIBLIOTECARIO BLIOMARCA APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE; Si vota: favorevoli all’unanimità

8) NOMINA REVISORE DEL CONTO TRIENNIO 2012/2015.
Sindaco: “ .. Rinnovo per tre anni al revisore attuale
Marco Poles «È in funzione l’albo dei Revisori»
Il Segretario interviene « No, l’albo è in itinere» e si guadagna la pagnotta ovvero il rimborso spese da casa sua a Gaiarine e viceversa salvando il Sindaco che non sa cosa rispondere.
Ed è pur vero che l’albo è in itinere, ma è anche vero che se la convenzione con il Revisore del Conto è scaduta (non si sa la data di scadenza) dovrebbe essere rinnovata temporaneamente  per 45 giorni, come obbliga la circolare del ministero dell’interno del 05/04/2012, se invece non è scaduta allora non è possibile rinnovarla.
Siamo di fronte ad un’altra delibera illegittima? Per noi sicuramente sì.
D’altra parte anche il Revisore, si mormora, pare essere in quota Lega come il Segretario Comunale, per il quale invece non ci sono dubbi di fedeltà conclamata (leggi qui). 

Marco Poles «Perché non aspettiamo?»
Sindaco (spazientito) «Faccio la proposta di nominare per il triennio 2012/2015 l’attuale Revisore del Conto»
Antoniolli segnala: “.. sono contrario.. è di Bassano.. i rimborsi spesa  (toh, anche qui?).. bisogna risparmiare.
Marco Poles chiude rassegnato: «Sembra non si voglia aspettare» (ed è proprio così se si aspetta si rischia il sorteggio..)
Si vota: 9 favorevoli, Antoniolli e Masih contrari, Marco Poles e Scandolo non partecipano al voto.

Un po’ prima delle 21.00 si chiude anche questo Consiglio Comunale, con la maggioranza rimasta in 9, con le reiterate sonnolenze dell’assessore Peruch e questa volta anche del giovane Fantuz, che si salva dal letargo uscendo anticipatamente con la Modanese.

Per la cronaca fuori del Consiglio colta al volo un sapido scambio di battute tra il MegaloSindaco e l’assessore Busetto.
MegaloSindaco: «L’è ‘ndà ben ‘l Consilio»
Assessore Busetto .. «Splendido»

Amen!

Ah! ovviamente il Sindaco qui rappresentato nella cronaca è quello vero, la recente paternità lo ha lasciato tale e quale.

Condivi
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Convocazione Consiglio Comunale Venerdì 13/07/2012

Il Consiglio Comunale è convocato per il giorno di Venerdì 13/07/2012 alle ore 18.30 presso la sala della Casa Comunale di Villa Altan a Campomolino con il seguente ordine del giorno:

  1. APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA DEL 24 APRILE 2012 (DAL N. 4 AL N. 9);
  2. RINNOVO DELLA CONVENZIONE SEGRETARILE TRA I COMUNI DI TARZO – ZOLDO
    ALTO – GAIARINE. APPROVAZIONE DELLA NUOVA CONVENZIONE;
  3.  ESAME ED APPROVAZIONE CONTO DEL BILANCIO DELL’ESERCIZIO 2011;
  4. APPROVAZIONE SCHEMI DEL PROGRAMMA TRIENNALE 2012/2014 E DELL’ELENCO ANNUALE 2012 DELLE OO.PP. A NORMA DEL DECRETO LEGISLATIVO 163/2006 E D.M.INFRASTRUTTURE E TRASPORTI 9 GIUGNO 2005;
  5. ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2012, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2012/2014;
     
  6. CONCESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE AL COMITATO FESTEGGIAMENTI DI ALBINA;
  7. RINNOVO ADESIONE DEL COMUNE DI GAIARINE AL POLO BIBLIOTECARIO BLIOMARCA APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE;
  8. NOMINA REVISORE DEL CONTO TRIENNIO 2012/2015.
Condivi
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF