Fuori dal Tempio di Pierluigi Di Piazza

Martedì 8 novembre 2011, alle ore 20.30,
presso la Sala del Ballatoio del Palazzo Ragazzoni di Sacile (Sala del Consiglio Comunale di Sacile)
verrà presentato l’ultimo libro di Pierluigi Di Piazza

“Fuori dal Tempio – La Chiesa al servizio dell’umanità”.
Interverranno, oltre all’autore, Serena Barbero e Lamberto Pillonetto.
Moderatore: Giorgio Pilastro.
Ingresso libero

«Mi sento laico, umile credente sempre in ricerca, prete per un servizio disponibile, disinteressato, gratuito nella comunità cristiana e nella società; anticlericale, cioè non appartenente ad una categoria; non funzionario della religione. Si può così intuire quale sia a livello di comunicazione l’effetto del cercare giustizia, verità, uguaglianza, pace, condivisione».
Parla don Pierluigi Di Piazza, fondatore del Centro di accoglienza per stranieri Ernesto Balducci di Zugliano, e racconta la sua storia di uomo e di prete, di insegnante e di animatore culturale, alle prese con i temi più discussi nelle comunità cristiane: le delicate posizioni dei separati e divorziati nella Chiesa, l’aborto, l’omosessualità, il celibato dei preti, il sacerdozio delle donne, la pedofilia, la malattia e il fine vita.

Condivi
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

2 pensieri su “Fuori dal Tempio di Pierluigi Di Piazza

  1. a parte il fatto che questo commento è del tutto off-topic a fronte del post pubblicato (il fatto che un sacerdote abbia cognome Di Piazza non vuol dire che ci si può far commenti sulle strade e sul traffico)..

    a parte il fatto che non è il far rispettar le regole quanto il rispetto delle regole in sè, come diritto/dovere, che rende civile la convivenza e permette il progresso di una società.. io (o lei) non rapiniamo una banca perchè è controllata dalle guardie giurate o perchè lo ritengo (lo ritiene) un’azione illegale?

    a parte il fatto che ignoro la raccomandazione riservandomi legittimamente di dire l’opposto alle considerazioni che non condivido ma anche di sostenere e approvare quelle che condivido..

    quindi: a parte tutto questo..

    non ero certo io, tantomeno chi scrive in questo blog, a pensare che una circonvallazione avrebbe magicamente risolto ogni problema di traffico illegittimo nei nostri centri abitati..

    e per finire: cos’è un cavillo?
    un animillo che galippa e trottilla!

    con simpatia

  2. Vigili dove siete..???? il centro del paese rimane terra di nessuno autobus che sfrecciano come pazzi alle 7 del mattino, trattori e ovviamente mezzi pesanti che circolano indisturbati in cui il cartellino di divieto di transito posto all’ingresso di ogni rotatoria fa solo sorridere ! E’ questo il risultato nel aver speso 6 milioni di euro per costruire la circonvallazione ??? Però , complimenti ! Sveglia !! I controlli dove sono ??? Il far rispettare le regole sono la base di ogni convivenza civile e progresso sociale ! Ora mi raccomando sig. Roberto trovi il cavillo per dire l’opposto anche in questa considerazione..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *