La casa ecoefficiente

energo22Clima estivo e alternative più frivole non hanno impedito ad alcune decine di persone di partecipare con attenzione ed interesse alla conferenza sulla casa ecoefficiente ierisera a Villa Altan.
Introdotta e motivata dal gruppo Esserci è stata poi sviluppata dall’intervento del dottor Padovan di EnergoClub, associazione che da più di un decennio segue dalla provincia di Treviso, nel Veneto e oltre le tematiche del risparmio energetico e delle energie rinnovabili e sostenibili.
Relazione molto concreta e ricca di esempi che ha presentato offerte e possibilità già presenti oggi sul mercato e che possono da subito modificare sia il nostro impatto sull’ormai precario equilibrio ambientale sia sul sempre più risicato equilibrio economico di tante famiglie.DSC_3077
Fotovoltaico, pompe di calore, termodinamico, solare termico come fonti di energia rinnovabile ed efficiente, che avvicini l’obiettivo della migrazione dalle fossili alle rinnovabili.
Coibentazioni e infissi come interventi di miglioramento strutturale che abbatta drasticamente le dispersioni termiche dell’abitazione.
Strumenti come il chek-up energetico che attraverso una diagnosi veloce e puntuale, a partire dai dati caratteristici della casa, dai dispositivi utilizzati e dalle abitudini del nucleo familiare, permette di definire la struttura dei consumi e le priorità d’intervento, con una scala di priorità di interventi consigliati in base ai costi/benefici ottenibili (il primo intervento consigliato sarà quello che permette di ottenere il maggior risparmio energetico con la minor spesa).
Molto interessanti anche alcuni esempi pratici con valori economici tanto realistici da suscitare immediati commenti e domande dal pubblico, sapientemente soddisfatte dal relatore dimostrando preparazione, competenza e padronanza del pur vasto argomento. Stimolante l’approccio suggerito nel valutare la spesa necessaria alla riqualificazione energetica della propria abitazione. È ciò che si spende comunque per riscaldare e illuminare e “muovere” una casa non efficiente che va investito pari pari negli interventi di riqualificazione e ne consentiranno il rientro.
DSC_3078Ricordata anche la possibilità di scegliere il gestore elettrico che garantisce le proprie fonti di energia esclusivamente rinnovabili (ad esempio Trenta) ma anche la recentissima proposta di una cooperativa che si propone come fornitore di energia elettrica: si chiama è nostra e ne abbiamo parlato un paio di settimane addietro (vedi qui).
Illustrate infine sia la possibilità di partecipare a gruppi d’acquisto (fotovoltaico, pompe di calore, piani ad induzione ma anche coibentazioni, infissi, impiantistica) come le collaborazioni e le consulenze fornite alle amministrazioni comunali (analisi termografica gratuita per i cittadini del comune di Treviso, stesura PAES di diversi comuni della provincia).
Numerosi gli interventi dal pubblico, sia installatori che cittadini interessati.
Insomma, serata convincente e certamente positiva che ne rende non solo possibile ma probabile la riproposizione in un prossimo futuro.

www.energoclub.org

www.soleinrete.org

www.enostra.it

Condivi
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *