Consiglio Comunale del 23 Luglio 2015: Cronaca – la premessa

Tre sono, naturalmente a nostro avviso, gli aspetti salienti di questo consiglio comunale.

    L’assenza dei due consiglieri di minoranza che compongono in Consiglio il Gruppo Uniti per Gaiarine: il capogruppo Bressan e la consigliera Fracassi. Certamente siamo in periodo di ferie, ma queste due assenze proprio nel consiglio di approvazione del Bilancio di Previsione, atto fondamentale nella torno subitovita di una amministrazione e quindi uno dei passaggi più importanti per un consigliere comunale, fanno proprio pensare. Si tratta di coincidenza, forse qualche sconosciuta causa di forza maggiore (vacanze, obblighi di lavoro, impegni personali o familiari) oppure si tratta – ad un anno dall’insediamento – di “stanchezza da frustrazione politica”?
Fosse vera la seconda ipotesi non ci sarebbe nulla di sorprendente, l’attuale livello di democrazia esibito dalle istituzioni a qualsiasi livello e quindi anche a livello comunale, alimentano frustrazione e senso di impotenza che ben presto corrompono anche i più “forti”. Però però.. Altra cosa sarebbe se la contemporanea assenza dei due consiglieri fosse un’assenza strategica, cortese “omaggio” ad una maggioranza ideologicamente affine.
Ma stiamo dietrologgiando: il tempo “politico” ci darà le risposte.

•    La perfetta organizzazione messa in atto dal Sindac8 e dal suo direttore generale (leggi segretrentun%), nel predisporre il consiglio comunale. Si sono dimostrati “veri” padroni di casa offrendo ai consiglieri e al pubblico “una calorosa ospitalità”. Ebbene, nel mese di luglio, il più caldo da centocinquant’anni, e nel giorno dove si sono sfiorati i quaranta gradi il Sindac8 conferma la convocazione del consiglio comunale alle 19.00, fermo e sudare1coerentemente fedele alla sua “autorità” condita di bonaria e paciosa condiscendenza. La perplessità di qualche cittadino si stemperava nella convinzione che, in tale orario e con le risapute condizioni meteo, la sala consiliare sarebbe stata condizionata a dovere permettendo se non sollazzo e refrigerio almeno dignitosa permanenza, convinzione tanto più corroborata dalla consapevolezza che la ristrutturazione del municipio, terminata solo tre anni addietro, sia – per tecnologie e impianti – adeguatamente attrezzata.
Illusione. Delusione.
Forse per uno spegnimento programmato avventato, forse perché non funzionante, forse perché non dimensionato correttamente, la vera causa non è data sapere, fatto sta che la temperatura nella sala è velocemente salita diventando man mano insopportabile.
Per la prima volta maggioranza, minoranza e pubblico potevano accomunarsi in uno stesso ed unico voglioso desiderio: farsi una bella sauna collettiva. E così è stato.
A nulla sono valse le carte sventolate da quasi tutte le consigliere a mo’ di ventaglio. A nulla è valso aprire le finestre (idea davvero geniale in quanto dall’esterno poteva entrare solo ulteriore aria calda).
Sauna collettiva doveva essere e sauna collettiva è stata.

•    Un continuo e fastidioso ritornello, infantile, meschino e ormai insopportabile, si ripropone sulle responsabilità di scelte fatte nel passato che non ionon sono mai responsabilità delle amministrazioni appena precedenti – di cui alcuni dei consiglieri attuali e lo stesso Sindac8 facevano parte – evidentemente a loro insaputa, ma di quelle “prima” delle “appena” precedenti, cioè tanto per far nomi, di quelle Toso.
Questo ritornello è giustificato dal fatto che il Sindac8 si trova tra le mani vere e proprie patate bollenti – in linea col clima estivo – lasciategli in eredità dalle amministrazioni Sonego, a cui adesso deve dtafazzi-porettiare soluzione. Avendo il Sindac8 fatto parte di tutte e due le amministrazioni Sonego (10 anni: ma forse non lo sapeva o non glielo hanno detto o non se n’era accorto) dare la colpa a queste sarebbe come dare la colpa anche a se stesso e allora deve cercare di saltare a piè pari dieci anni di “vita comunale”.

Condivi
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *