Piccola cronaca del Consiglio Comunale del 23 Luglio

Tutto come da copione
Non è cambiato nulla rispetto alla precedente legislatura, anche se qualche promessa elettorale di maggior trasparenza e di più informazione era sfuggita dalle labbra del Sindaco.
Sul rispetto del ruolo della minoranza tutto era già stato chiarito nel Consiglio Comunale di insediamento ( 23 Giugno c.a): non c’è spazio per niente e per nessuno.
Quando il dibattito si fa più “duro” o la minoranza porta qualche argomentazione puntuale e condivisibile, come sullo statuto o sulla nomina del revisore del Conto, il Sindaco subito da il là alla votazione.
Non c’è spazio per una mediazione, per l’accoglimento di una proposta; la maggioranza, di cui non si sente la voce (parla solo il Sindaco), vota compatta e si passa ad un altro punto dell’ordine del giorno.
Cliccate QUI per sapere quali consiglieri hanno detto qualcosa durante il consiglio.

In circa mezz’ora è stato approvato il nuovo Statuto Comunale, cioè sono state riscritte le regole che governano la Comunità di Gaiarine, come se la nostra Costituzione venisse cambiata in un sol giorno e solo dalla maggioranza.
Non mi dilungo. Se qualcuno vuol approfondire può leggersi il “sinottico dello statuto”, cioè il confronto tra il vecchio e il nuovo.
C’è costato un bel po’ di lavoro ma credo che sia una informazione dovuta ai cittadini di Gaiarine che di informazioni ne hanno ben poche.
Se andate sul sito del Comune non troverete nessuna delibera di Giunta o di Consiglio comunale del 2009, siamo fermi a dicembre 2008.

Colpo di scena finale sono stati rinviati gli ultimi due punti dell’ordine del giorno riguardanti aspetti urbanistici.

Condivi
it.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

7 pensieri su “Piccola cronaca del Consiglio Comunale del 23 Luglio

  1. la vostra sconfitta??? questo plurale è rivolto a chi??? la mia soddisfazione è ben al di sopra di una competizione elettorale.. e la sinista esattamente cos’è?? forse l’opposto della desta?? … ma questo cicaleccio da bar non porta da nessuna parte..

  2. Che bravi poeti! Non siete ancora soddisfatti della vostra sconfitta alle elezioni comunali?! L’Italia ne ha piene le scatole della sinista!

  3. E’ proprio delle anime candide l’umorismo inconsapevole.. e l’anonimo solidale con il sindaco è candido all’inverosimile, riuscendo a donare buonumore con poche sintetiche parole.. grande anonimo! e come direbbero a roma: facce ride ancora!!

  4. La solidarietà di un anonimo conta meno del mais deprezzato o del frumento ai minimi termini del suo tanto osannato ministro Zaia.

  5. A proposito del ritiro del punto relativo alla variante di Francenigo- penso di non offendere alcuno se la chiamo variante Arcuf- devo dire che il ritiro è stato tanto frettoloso e sostanzialmente immotivato,”motivi tecnici”, quanto spiazzante. Infatti avevo alcune curiosità da soddisfare che evidentemente resteranno tali.Vorrei comunque farne parte ai lettori di questo blog.
    Una premessa necessaria.Nell’aprile scorso venne adottata la Variante di cui sopra consistente nell’allargare l’ambito di Sagra Paesana, ricomprendendovi un vecchio fabbricato storico sottoposto ad un grado di protezione,il n.4.La variante non incideva sul grado.Come da procedura, all’adozione segue un periodo per eventuali osservazioni e poi si ritorna in Consiglio per l’esame delle osservazioni e la definitiva approvazione.Nel Consiglio del 23, convocato cinque giorni prima, con tutte le carte a disposizione dei consiglieri nei 3 giorni precedenti,si doveva approvare definitivamente la Variante suddetta.Il giorno prima del 23 mi sono recata in municipio e controllando la proposta di delibera mi sono accorta che nell’elaborato in variante, in corrispondenza del fabbricato ,il numero di grado 4 era stato graffiato via,a mio avviso con una lametta, ad avviso del Vigile con il bianchetto.Comunque sempre grattato.Di qui la nostra curiosità di sapere quando, chi e su ordine di chi si avesse ritenuto opportuno eliminare un grado di vincolo da un elaborato riferito ad una Variante che quel vincolo non aveva eliminato.Non avremmo chiesto invece il “perchè”: a questo ci rispondiamo da soli.
    Purtroppo o per fortuna -molteplici possono essere i punti di vista- il provvidenziale ritiro del punto ci lascia con la nostra curiosità.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *