Vedo, prevedo, stravedo: Gaiarine, futuro prossimo o post-anteriore?

Il comune di Gaiarine si prepara ad un nuovo Rinascimento: accogliendo le scorie radioattive provenienti dalla centrale nucleare di Monfalcone e le ceneri tossico/nocive degli inceneritori di Silea e Marghera; già localizzate le ubicazioni apposite nel territorio comunale (laghetti ed ex-cave) riceverà come contropartita dal governo 100 milioni di euro con i quali rifare le piazze del capoluogo e delle frazioni, costruire tre nuove palestre e quattro mense, realizzare 2 circonvallazioni, 3 tangenziali, la bretella di raccordo e 18 rotatorie, un poliambulatorio ed un hospice per terminali oncologici, un centro per l’infanzia polivalente per il monitoraggio e lo studio delle malattie genetiche derivate dall’inquinamento ambientale, un dispensario specialistico per il trattamento delle nuove patologie allergologiche e psicosomatiche.

Questo ci dichiara un entusiasta MegaloSindaco: “Saremo all’avanguardia nel nordest, un laboratorio di progresso, sviluppo ed evoluzione.. Con tutto il denaro che riceveremo potremo trasformare il comune con l’efficienza di chi fa parlare i fatti e senza tralasciare i risparmi di scala: smantelleremo la vecchia illuminazione pubblica grazie alla luminescenza notturna della radioattività diffusa, riclassificheremo la superata acqua pubblica dell’acquedotto in pregiato liquido per uso industriale grazie alle infiltrazioni nelle falde di metalli pesanti e composti chimici, e valuteremo la possibilità di reclamizzare le proprietà balsamico/terapeutiche della nostra aria, finalmente valorizzata dalla diffusione di micro e nano particelle di letali polveri sottili e per questo sosterremo la riconversione di uno stremato settore mobiliero nel ben più fiorente e sicuro settore funerario .. e tutto questo nella tradizione delle nostre radici religiose e cattoliche con le quali rilanceremo la ingiustamente dimenticata tradizione della Festività delle Ceneri che recita: “di cenere e polvere siamo e di cenere e polvere ritorneremo“..
Potremo abbandonare l’ormai superato slogan “una casa per tutti” lanciando il nuovissimo “una cassa per tutti!“..

Mai più code di automobili e autotreni nei nostri centri, mai più società sportive senza palestra e scolari affamati nei corridoi, mai più costosissimi viaggi della speranza dei nostri malati nel resto d’italia o all’estero: saremo federalisti anche in questo, ci cureremo i malati che produrremo in un circolo virtuoso di filiera cortissima che promuoveremo con la campagna «tumori a km zero»..”
Concordi e unanimi anche assessori e consiglieri della maggioranza che così hanno voluto esprimere il loro articolato pensiero: “……………………….”

Condivi
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

17 pensieri su “Vedo, prevedo, stravedo: Gaiarine, futuro prossimo o post-anteriore?

  1. Queste voci circolano da anni.
    Bisognerebbe capire se è una leggenda “metropolitana” o la verità.
    Purtroppo sono vere le morti avvenute molti anni fa di due operai intenti a seppellire rifiuti tossici nocivi provenienti da Albina.

  2. Ciao a tutti….
    restando in tema scorie ed inquinamento nel comune di Gaiarine avete mai sentito parlare di quantità enormi di
    scorie di poliuretano espanso seppellite sotto qualche zona industriale???

  3. concordo con molte delle tue affermazioni..
    assolutamente la prima: se abbiamo avuto gli andreotti, i craxi, i cossiga, e se abbiamo i berlusconi, i bossi, i mastella, i dalema non è un caso..
    sulla seconda ritengo che la buona volontà e l’onesta siano ancora ben presenti ma stemperate e confuse dalla melma dell’indifferenza e dell’individualismo, in un paese che ha perso il significato di coscienza collettiva che ritrova solo nelle grandi emergenze (l’esempio del volontariato della protezione civile è significativo) e il chiacchiericcio della gente confonde (ha mai conosciuto?) l’ideologia con l’ideale: destra e sinistra hanno storicamente origini, significati ed obiettivi diversi ma l’approccio è quello calcistico, da tifoso ultrà..
    sull’anzianità del nostro paese parlano i numeri: e guardo i miei figli e i loro coetanei con preoccupazione e tristezza, e vedo una gioventù sconfitta, imbelle, privata di futuro da noi che abbiamo saccheggiato il presente..
    la generazione degli attuali governanti (vecchia, vecchia, vecchia: napolitano + berlusconi = 159 anni!) è diretta figlia degli attuali governati, che parlano di meritocrazia e sussurrano a mezza voce di raccomandazioni, aiuti, conoscenze, spintarelle, bustarelle..
    è piaciuta anche a me la nazionale tedesca: età media 24 anni e la capacità di inserire anche i figli di non tedeschi mentre gli italiani si bisticciano ancora tra polentoni e terroni!
    sull’ultima considerazione sottolineo come il blog sia un mezzo di comunicazione come lo sono altri (giornali, radio, tivù) anche se il gestirlo direttamente ci dà la garanzia dell’indipendenza e della fedeltà (ciò che scriviamo è davvero ciò che abbiamo scritto) cosa non più certa negli altri media..
    ma è vero: è grande il rimpianto per il dialogo e la conversazione, per il dibattito pubblico, per il confronto e la discussione collettiva..

  4. L’Italia tutta, dai paesi alle città, riflette esattamente la classe dirigente che ha.
    Credo alle persone di buona volontà e oneste ma credo pure che una generazione intera ha fatto dell’insulto e della provocazione un modo di essere con i risultati che vediamo. Credo sia poco probabile che in questo paese in provincia di Treviso come nel resto dello stivale due schieramenti di opposte idee possano realmente dialogare per il bene comune; del resto basta sentirla la gente: non ha importanza quale che sia la tua idea, l’iportante è poterla catalogare di destra o di sinistra.
    Siamo un paese vecchio e lento, legato a schemi del passato, manca di disciplina e, come ha deto un famoso mafioso “alla fine nel nostro paese vince sempre il compromesso”. Una generazione intera (quella degli attuali governanti) dovrebbe render conto dei fallimenti che ha prodotto, cercando di rimediare creando un sistema meritocratico che premi le persone capaci e non gli arroganti.
    Guardate i tedeschi: nonostante il fardello che si portano dietro dopo la fine della seconda guerra (che è lontana “solo” 65 anni) sono riusciti persino a combinare una nazionale di calcio che per metà ha origini non tedesche, potrà sembrare una banalità ma è significativo di una paese giovane che vive il presente e non il passato/ futuro come da noi.
    In un paese di quattro gatti c’è bisogno di una accesso ad internet ed un blog per gestire un dialogo, paradossale.

  5. Credo allora sia doveroso fare chiarezza e dare informazioni serie: e senza ironia le cercherò attraverso l’unico strumento di consigliere comunale cioè l’interrogazione.Pertanto anticipo che nel prossimo consiglio comunale le due interrogazioni che mi sono consentite dal regolamento riguarderanno la nuova strada di gaiarine e la presunta discarica di Campomolino.
    Preciso che me la prendo con gli anonimi solo quando si servono dell’anonimato per insultare o calunniare: quando sollevano problemi o cercano risposte il dovere di un consigliere comuanle, piaccia o non piaccia, è uno solo: agire.
    Milena Rosada

  6. se solleva un problema l’anonimato è scusato.. (come diceva don abbondio: il coraggio uno non se lo può dare” e don abbondio è figura italianissima!)..
    ma.. se tutti sanno perchè nessuno parla con pertinenza e precisione? perchè nessuno denuncia?

    come foraxfora ci siamo fatti carico del tema dell’acqua pubblica raccogliendo firme per un referendum;
    riporto un link ad un filmato che denuncia lo scempio di falde non troppo lontano da noi..
    una denuncia chiara, circostanziata, coraggiosa: e se facessimo altrettanto?

    http://www.youtube.com/watch?v=YUeBAeoFKrI

    «Per capire lo scempio ambientale già in atto invito tutti a digitare “ponzano veneto cava morganella” con Google Earth, l’enorme superficie azzurra della cava che si puo’ vedere non è un semplice laghetto ma la falda acquifera messa a nudo dai cavatori.»

    «La strategia che subisce il territorio è chiara. Basta una parola per esprimerla: saccheggio. Non è praticato da una banda di predoni, ma da un gruppo di persone che s’è impadronito dello Stato, cioè del dispositivo che trasforma le parole (le idee, le intenzioni, gli interessi) in fatti.»

  7. Tutti sanno che nelle vicinanze del cimitero vi si trova una discarica datata anni ’80 senza contare
    gli innumerevoli seppellimenti di lastre di amianto lungo le rive del Livenza :vogliamo fare una bella passeggiata lungo le rive del fiume dalle parti di Albina? Bottiglie, bidoni,sacchi…
    ps_scusate per l’anonimo

  8. Mi scusi, ma mi piacerebbe sapere a quale discarica (abusiva?) si fa riferimento in questo ultimo post.
    Per rispondere invece, da consigliere comunale di minoranza, al post precedente condivido anch’io che è singolare una aggiudicazione con un risparmio del 50% del prezzo d’asta.Se escluderei ci siano imprese che fanno beneficenza, mi resta da pensare ad una valutazione assai approssimativa (con quel che ne dovrebbe conseguire).Il professionista responsabile ha più di un incarico negli appalti pubblici del Comune; ma su questo appalto l’incarico credo gli sia stato conferito da Autovie venete; mi impegno comunque ad interrogare il Sindaco in merito nel prossimo consiglio comunale; quanto al progetto esecutivo non credo sia stato approvato da organi comunali trattandosi di opera extra Comune;mi pare invece difficile pensare che il tracciato corra a soli 15 metri da un allevamento avicolo : se fosse così probabilmente ha il consenso dell’azienda giacchè altrimenti l’intervento poteva essere bloccato.

  9. Non chiamatelo “megalo sindco” chiamatelo semplicemente the Mayor!

    Da destra a sinistra:

    Che fine ha fatto il depuratore di Campomolino?

    Perché dopo i lavori di sistemazione del cimitero della frazione non si è pensato di bonificare la discarica adiacente le colombaie? I morti non parlano?

  10. illuso..
    credi davvero che ti risponderanno?
    quante sono le domande senza risposta, le promesse senza seguito, le parole senza fondamento?
    nell’ultimo consiglio comunale è stato detto che entro la settimana successiva sarebbe stato online il nuovo sito del Comune di Gaiarine..
    son passate 7 settimane.. l’hai visto?
    l’inverno scorso, pressato da centinaia di firme di concittadini, il Megalosindaco aveva promesso non risposte ai cittadini (e quando mai?) ma risultati direttamente sulle strade.. siamo in piena estate ormai.. hai visto qualcosa?
    il consiglio comunale ha deliberato di difendere l’acqua come bene pubblico, essenziale, inalienabile.. ne hai sentito parlare?
    cricche, comitati d’affari, quartierini, coschine, loggette, combinelle, favorini sono ormai costume di tanta politica, di questa nostra politica..
    i cittadini col loro disinteresse (interessato?) di volta in volta si accontentano dei vantaggi e/o ne subiscono gli svantaggi..
    tanto poi lo spettacolo continua, e finiti i mondiali ci sono i granpremi e poi arriva il nuovo campionato di calcio grazie schai viva schai..

    «Un lampante esempio si ha nella discussione, quasi ventennale, sulle leggi elettorali italiane mai modificate usando il criterio della “efficienza” del sistema democratico ma, piuttosto, la “incontestabilità elettorale” degli incumbents che già appartengono alle elites politiche. Il corpo elettorale come reagisce? Chiaccherando al bar disprezza le leggi elettorali (che sono una “truffa”) ma ci si adegua e vota, cercando favori e prebende all’interno del gioco che esse definiscono. Infatti, queste “elites della mediocrità” si formano attraverso processi “medievali” di selezione (chi scrive le leggi e deve farle rispettare NON è tenuto a rispettarle) ed attraverso un meccanismo di “anti-mercato” (l’omogeneizzazione servile) si preservano. Una volta che le elites del tipo “casta” si formano, esse creano barriere all’entrata e sollecitano la diffusione della mediocrità, intesa come violazione massiva e diffusa delle regole ufficialmente condivise. Il tutto è retto invece da regole informali, non scritte, arbitrarie e modificabili quando non più utili alla casta stessa.»
    Massimo Famularo
    Il monopolio della mediocrità

  11. ma è vero che sulla nuova strada che stanno realizzando e che costerà circa 6 milioni di euro -per quattro km?- arrivano a 15mt dall’allevamento di polli della Az.Gaia, che nessuno si è accorto che è sempre stata lì? E è vero che adesso stanno pensando ad una bella barriera o barrierona di protezione?Splendido paesaggio rurale veneto.Ma nessuno si è chiesto se è normale aggiudicare con un ribasso del 49%: o il costo di preventivo d’asta è stato gonfiato- perchè’?- o chi esegue sta facendo beneficienza- perchè?-: e il professionista, anche la sua parcella si abbasserà del 49%?E i consiglieri comunali che hanno approvato il progetto come hanno fatto a non accorgersi che lì c’era un allevamento polli?Qualcuno vorrà rispondermi?

  12. all’anonimo: ovvia, mi pare pretestuoso ritenersi l’unico autorizzato a pseudonominarsi “erasmo” .. rammento infatti come già in passato un paio e/forse più di Stefano commentassero i post, con gustosi e divertenti distinguo dell’uno e dell’altro su chi fosse chi e non fosse invece altri..
    sono gli inconvenienti (accettabili peraltro) di un blog, le pare?

    a Renzo: le mie non sono proposte ma, alla stregua di nostradamus, profezie! ma potrei facilmente aggiungere la patente per automobili ai dodicenni, la licenza di caccia ai quattordicenni, la privatizzazione dell’aria atmosferica, la cementificazione obbligatoria degli alvei fluviali.. insomma di tutto, di più.

  13. Caro Roberto il tuo divertente post può causare dei seri danni.
    Pensa se per caso “qualcuno” farà sue una delle tue “spiritose proposte”, come per esempio fare tre palestre.

    Eravamo arrivati alla duplicazione della palestra di Calderano ma forse con la triplicazione si potranno ospitare più squadre di calcetto e così il comune potrà sicuramente introitare qualche migliaio di euro in più all’anno, a fronte, magari, di un investimento di un altro milione di euro.

    Sono davvero preoccupato; questa cosa può succedere davvero, soprattutto se “qualcuno” fosse in grado di annusare questo nuovo “affare” così come improvvisamente annusò che con il fotovoltaico si poteva far tanti schei…. e allora “megali” impianti fotovoltaici a go go.

    Per fortuna che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e forse anche qualche procedimento amministrativo non proprio legittimo.

  14. Per cortesia, so che gli pseudonimi servono anche per moltiplicare in modo surrettizio i commenti, ma cerchiamo almeno di usare pseudonimi inediti!
    “Erasmo” è stato usato circa un anno fa, e vorrei che fosse lasciato a chi lo usò per primo….
    Naturalmente la butto lì così, poi fate pure quel che volete….
    Anche se non partecipo, vi leggo perchè siete in ogni caso anche uno dei vari “sensori sociali” del territorio, e questo è un merito a prescindere.
    Ciao e auguri.

  15. Accidenti Roberto!
    Ma lo sai che per un attimo ci ho quasi creduto!
    Poi ho riletto tutto e ovviamente ho colto l'”ironia”……ma sotto sotto mi rimane un dubbio: per i soldi si potrebbe arrivare a tanto?
    Mi auguro e spero proprio di no!

  16. complimenti per il post divertente.. per fortuna è talmente esagerato da essere chiaramente impossibile nella sua totalità..
    ma alcune cose qua e là, magari, forse, quasi quasi, chissà..
    certo che ci dà un esempio di scelte che guardano solo al guadagno immediato e alla convenienza mirata, di pochi a spese di tutti..
    l’energia nucleare non potrà mai coprire l’intero nostro attuale bisogno..
    non possiamo bruciare rifiuti per sempre..
    non si possono continuare a produrre milioni delle attuali automobili..
    non possiamo manipolare i geni degli esseri viventi e brevettarli..
    ma soprattutto non possiamo consumare il nostro pianeta all’infinito..
    e penso che la prima delle iniziative sia quella dell’impegno e della responsabilità personale..

  17. Dobbiamo indignarci, stiamo come sempre tutti zitti e buoni ed accettiamo di farci avvelenare per cosa??? Ma soprattutto in CAMBIO di cosa, personalmente tutto i bei progetti elencati da MEGALO SINDACO non mi interessano in cambio della salute mia e dei miei figli. Inoltre ho dei seri dubbi che il personaggio riesca poi a realizzarli !!!!!! A disposizione per iniziative……….

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *